Project Description

14 Giugno 2015

Andare in controtendenza è spesso una mossa intelligente. Per rendere vincente il processo di comunicazione con il proprio target, a volte, bisogna uscire dagli schemi e capire a fondo quale sia il comportamento dei consumatori: una strada che può portare a risultati davvero sorprendenti.

Un esempio recente è portato dalla brillante campagna di marketing di un centro sportivo in Perù: La Canasta Basketball School: Flyerball. L’idea su cui si basa la pubblicità è semplice ma assolutamente efficace: quale è il primo istinto delle persone quando ricevono un volantino pubblicitario? Buttarlo via. Allora perché non sfruttare questo fatto e creare un flyer il cui unico scopo è proprio quello di essere gettato nella spazzatura? Per supportare il divertente slogan “qualcuno deve pur dare un senso a questa forza della natura”, il centro sportivo ha realizzato dei volantini che richiamassero (nel colore) delle palle da basket con illustrate le istruzioni per gettare via la pubblicità… e fare canestro!

Ma invitare il pubblico a buttare via i propri volantini non è certo l’unico modo per farsi notare! A volte una forma particolare o un colore speciale possono essere ugualmente efficaci… basta azzeccare il giusto contesto. Uno spunto fantasioso è quello dato dalla campagna di Direktski: per sponsorizzare l’agenzia per le propri vacanze invernali è stato realizzato un originale flyer a forma di sciatore, da porre sui parabrezza delle auto innevate. Una piccola idea, che non può però non attirare l’attenzione (e le simpatie) delle persone.

directski